martedì 28 febbraio 2012

No tav....



"Abito da 10 anni in una borgata dell’alta valle Susa, nella casa dove nacque mio padre e dove hanno vissuto fino alla morte i miei nonni, sono coltivatore diretto da anni e vivo del reddito che mi fornisce la Terra tramite i suoi prodotti, faccio anche saltuari servizi di giardinaggio e il tempo che dedico (volentieri)
alla lotta No Tav lo ritaglio tra il lavoro e le mille faccende della vita di campagna.L’amore per la Terra e per questa valle mi spinge a difenderla fino in fondo dalle mani avide degli speculatori." (Luca Abbà)

2 commenti:

Topogina ha detto...

Capisco perfettamente cosa provava Luca, e' una situazione complicata.

Neanche a me va tanto a genio il tav, davvero caro governo, non abbiamo bisogno di un nuovo servizio ferroviario. Meglio sistemare e ristrutturare quello gia' esistente...

strazzaecuci ha detto...

...forza Luca ritornerai alla tua valle alla tua campagna e ti ricompenserà ogni giorno per il tuo sacrificio come quello di molte altre persone per salvarlo...
ora e sempre NO TAV....